JA Control Panel

Storaceandpartners

Ristrutturare : 1. L'impianto elettrico

L’impianto elettrico è una componente tecnica importante negli ambienti domestici e ne determina anche il comfort. È complesso e articolato, perché composto da una serie di elementi, e “potenzialmente” pericoloso. Per questo le norme che ne disciplinano costruzione e installazione sono rigide e attente all’aspetto sicurezza: rinunciare al fai-da-te per qualsiasi intervento è quindi d’obbligo. L’esecuzione dell’impianto deve avvenire infatti solo da parte di imprese iscritte alla Camera di Commercio, così come ogni modifica – anche di piccola entità – deve essere effettuata da personale abilitato. Al termine dei lavori la ditta esecutrice deve rilasciare la Dichiarazione di conformità del lavoro eseguito, come vedremo in seguito: è l’unica modalità per certificare – e dimostrare – che il circuito è a norma.

imp

Dalle funzioni principali della vita domestica a quelle più strettamente legate alle abitudini personali, molto nelle abitazioni ha bisogno dell’alimentazione elettrica. Un’energia irrinunciabile che richiede un impianto dedicato, da progettare ed eseguire con attenzione alla sicurezza. Solo così la casa è davvero comoda

 

quadretto-impianto-civile_173239

Tutto concentrato nel “quadro”
Oggi il centralino singolo (cioè il quadro elettrico dell’abitazione, in genere posizionato vicino alla porta di ingresso) deve avere un interruttore generale e almeno due di quelli differenziali (detti “salvavita”). Il numero di linee dipende invece dai mq della casa e dal livello di impianto adottato.Esse sono comandate da un interruttore Oltre a questa parte tecnica, cioè il cuore, l’impianto elettrico domestico è formato da:
• punti prese per l’attacco dei vari elettrodomestici;
• interruttori magnetotermici;
• interruttori semplici o composti per comandare i punti luce;
• un sistema di messa a terra dell’impianto nella sua totalità (il conduttore di terra va portato all’interno del centralino).

 

 RACCOMANDAZIONI

Ogni unità abitativa deve essere dotata di più linee di distribuzione che arrivano nel quadro elettrico e di un interruttore generale, facilmente accessibile all’utente;  i quadri devono essere dimensionati per il 15% in più dei moduli installati, con un minimo di due moduli al fine di permettere successivi ampliamenti;  il quadro principale dell’unità abitativa deve essere raggiunto direttamente dal conduttore di protezione proveniente dall’impianto di terra dell’edificio; La sezione del montante, che collega il contatore all’unità abitativa, non deve essere inferiore a 6 mm2; usare elettrodomestici a risparmio energetico; controllare mensilmente che il salvavita sia funzionante.